1’000 FRANCHI PER OGNI NUOVO APPRENDISTA

10 giugno 2020

Egregio Signor Sindaco,

Lodevoli Signori Municipali,

con la facoltà concessa dalla LOC (art. 66 cpv. I) e dal Regolamento comunale (art. 66) ci permettiamo di inoltrare la seguente

MOZIONE

1’000 FRANCHI PER OGNI NUOVO APPRENDISTA

L’attuale situazione legata alla pandemia Covid-19 ha portato ad un generale rallentamento dell’economia influendo in modo importante anche sulla formazione professionale degli apprendisti.

In questo momento le aziende sono impegnate a gestire la crisi e di conseguenza hanno meno tempo e risorse economiche da dedicare alla formazione degli apprendisti. Ciò inevitabilmente porterà ad una forte riduzione dei posti di tirocinio messi a disposizione delle persone in formazione. È verosimile che questa situazione si estenda nei mesi, se non negli anni a venire.

Il rischio reale è che molti giovani non avranno un posto di lavoro per iniziare la formazione nel prossimo anno scolastico. Vi è pure la possibilità che questa situazione si protragga anche nei prossimi anni con il pericolo concreto di dover pagare questo buco formativo sull’arco del medio-lungo periodo, sia per i ragazzi sia per le aziende.

Non dimentichiamoci che la formazione duale è da sempre una forza trainante della nostra economia oltre che un fiore all’occhiello nelle realtà formative. La presenza di personale che ha maturato una qualifica oltre che un’importante esperienza in azienda è infatti una risorsa preziosa che garantisce una conoscenza approfondita dei diversi mestieri. Questa è una caratteristica irrinunciabile in un contesto che richiede grande flessibilità e spirito di adattamento. Il futuro delle aziende e della nostra economia è nelle mani dei nostri giovani formati e qualificati. Gli apprendisti di oggi sono le risorse del domani!

Le ragazze e i ragazzi che sono alla ricerca di un posto di tirocinio sono confrontati con difficoltà nel reperire aziende disposte a fare i colloqui per concedere loro un posto di apprendistato.

Ma soprattutto, con la crisi generata dalla pandemia, si suppone che molte aziende formatrici potrebbero decidere di non assumere apprendisti per il prossimo/prossimi anni, per questione di costi e per questione di tempo e organizzazione preferendo investire il tempo e le risorse in altri ambiti.

Inoltre anche coloro che stanno già facendo un apprendistato si potrebbero trovare confrontati con delle difficoltà. Alcune aziende formatrici potrebbero avere delle difficoltà a mantenere i posti di lavoro e vi è dunque il rischio che anche i contratti di tirocinio vengano rescissi.

Alla luce di queste premesse, riteniamo fondamentale individuare misure straordinarie e urgenti in favore degli apprendisti. Con la presente mozione ci permettiamo di indicarne alcune, senza escludere tuttavia altri possibili interventi di sostegno.

Si chiede in particolare:

  1. di stanziare alle aziende che hanno sede nel Comune un credito di CHF 1’000.- per ogni apprendista così da sostenere le attività economiche locali che si impegnano nella formazione di apprendisti;
  2. che il Municipio favorisca l’assunzione, quando possibile e ragionevole, di apprendisti presso la cancelleria o la squadra esterna;
  3. di dare maggior peso al criterio della formazione degli apprendisti negli appalti comunali;
  4. di instaurare una collaborazione pubblico-privato con lo scopo di aumentare le possibilità di assunzione di apprendisti.

Ringraziando per l’attenzione che verrà data a questa mozione, cordialmente salutiamo.

Per il gruppo PPD-Generazioni Giovani-Verdi Liberali

Joël Vaucher-de-la-Croix                                                   Simone Poletti